Nadalin

Nadalin
 
Cercavo un modo per poter ringraziare tutti voi, miei cari amici bloggers, che in questo 2013 mi avete tenuto compagnia e che con me avete condiviso ricette, idee ed emozioni.
Allora ho pensato ad un piatto un po’ inconsueto che rappresentasse Il Natale ed ecco che è spuntato il Nadalin di Silva Avanzi Rigobello, foodblogger, dolcissima nonna e mamma, attenta moglie e brillante scrittrice, che con sapienza ci ha raccontato la storia di questo antico dolce. 
Come si fa a non amare non questa donna cari amici, che tanto ha da insegnarci?
Auguro a Silva e a tutte voi, un Natale pieno di emozione, di amore e di grandi sentimenti.
Accettate questo mio piccolo dono ed insieme a me sperate in un mondo migliore…
 
Ingredienti: 200 g di zucchero, 150 g di burro morbido, 3 uova intere, la scorza grattugiata di un limone, un pizzico di sale, 25 g di lievito di birra, 1/2 tazza da the di acqua tiepida, 500 g di farina, essenza di vaniglia.
Per cospargere: 50 g di zucchero, 60 g di mandorle a filetti, 60 g di pinoli.
 
Con lo sbattitore elettrico montate il burro, aggiungete lo zucchero e un uovo per volta. Aggiungete la scorza di limone, la vaniglia ed il pizzico di sale.
Sciogliete il lievito nell’acqua ed incorporatelo al resto. Con una spatola aggiungete la farina poca per volta.
Lavorate l’impasto affinché sia ben omogeneo. Imburrate ed infarinate una teglia a forma di stella e lasciate lievitare nel forno spento con la luce accesa per almeno 4 ore.
A lievitazione avvenuta, cospargete il Nadalin con 50 g di zucchero, le mandorle ed i pinoli.
Cuocete in forno caldo a 180° per un’ora circa. Fatelo raffreddare e cospargete con abbondante zucchero a velo.
 
Annunci

21 thoughts on “Nadalin

  1. Certo il Nadalin s’ha da fare però lascia che ti dica che le parole che precedono la ricetta mi hanno un po’ commossa.
    Sono state belle e sono state tante le novità di questo anno che volge ormai al termine. Conoscere nuove persone così come è accaduto a noi, in rete, è stata veramente un’esperienza straordinaria che porterò nel cuore.
    Buon Natale cara Simona 😉

  2. Ciao Simo che bello leggere ancora di te! E’ da tanto che non beccavo un tuo post, con le tue magiche storie di mare, aria fresca e dolci ricordi d’infanzia. Un Buon Natale anche da parte mia a te a tutte le blogger che mi hanno fatto apprezzare ed amare questo mondo virtuale dove sei amica di tutti, entri in sintonia con tante persone di cui non sai nulla. E’ pura magia!
    Buon Natale ancora e bacioni
    Bea

    • Carissima Bea, ricorda sempre che sei stata la prima blogger che si e’ iscritta al mio Frivolezze…gia’ solo questo ti da un posto speciale nel mio cuore….e poi le tue belle parole mi riempiono sempre di gioia…gia’ un mondo virtuale fatto di sentimenti e condivisioni…ti abbraccio forte!!!

  3. Come in altre occasioni, la tua semplicità, la tua grazia, la tenerezza che esprimi, mi conquistano.
    Non so come ringraziarti per aver scelto il Nadalin per farci gli auguri, lo apprezzo molto. Chissà come è stato felice il tuo papà! Alla fine l’hai trovato lo stampo a stella eh.
    Ti abbraccio cara, a presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...