Castagnole di Ventimiglia

Castagnole di Ventimiglia
 
Il 26 agosto giorno di San Secondo, San Segundin, patrono di Ventimiglia, i cieli della mia città si accenderanno con stupendi spettacoli pirotecnici rompendo il silenzio della notte, le vetrine dei negozi e dei locali si illumineranno di luci e colori, in ogni angolo si sentirà musica e si vedranno giovani ballare, i bambini, accompagnati dalle loro mamme vestite con l’abito della festa, terranno in mano i loro palloncini, per le strade vecchi compagni di scuola si rincontreranno e si riabbracceranno come i tempi andati e risate e schiamazzi continueranno fino al mattino.
E’ proprio in questa occasione che nel pittoresco centro storico non mancherà come ogni anno la sagra della Castagnola di Ventimiglia, tipico dolce dalle fattezze di una grossa castagna risalente al 1700. In ricorrenze importanti come nozze e battesimi, fornai ed esperte massaie, con le preziose spezie ed il raro cioccolato, preparavano grandi quantità di Castagnole, inondando i vecchi caruggi di un profumo sublime che sapeva di terre lontane. Divenute ormai simbolo della nostra città ottenendo il marchio De.Co., denominazione comunale, sono vendute nelle migliori pasticcerie e cucinate da donne che come me non hanno mai dimenticato la tradizione.
Allora lunedì, cari amici ventimigliesi, ballate alla Marina San Giuseppe, al Sirena, al Miramare e al Marco Polo come facevano i nostri genitori. Ascoltate i Taità, i Full Optionals, I Running Birds suonare per le nostre vie, correte al Bar Sport da Ciaky per un gelato, al Mako, al Barbone o al Banana, dalla spiaggia guardate i fuochi d’artificio abbracciati alla persona che amate, perchè è troppo romantico e non dimenticate di fare un salto alla sagra della Castagnola nella città vecchia.
 
Castagnole di Ventimiglia
 
Ingredienti per circa 30 pezzi: 300 g di farina 00, 200 g di zucchero, 70 di cioccolato fondente, 30 g di cacao amaro, 3 tazzine di caffé, 1 cucchiaino raso di cannella in polvere, 1 cucchiaino raso di chiodi di garofano in polvere, 1 cucchiaino di lievito, un pizzico di sale, acqua di fiori d’arancio per spennellare, olio evo per ungere la teglia.
 
Setacciate e mettete in una ciotola la farina, il cacao ed il lievito. Aggiungete lo zucchero, la cannella, i chiodi di garofano ed il pizzico di sale. Sciogliete il cioccolato nelle tre tazzine di caffè caldo ed aggiungete al resto. Impastate bene e lasciate riposare per almeno 10 minuti. Formate delle palline grosse come castagne, spennellatele la parte superiore con  l’acqua di fiori d’arancio ed immergetela nello zucchero. Mettetele in una teglia unta di olio evo distanziandole di due cm l’una dall’altra. Cuocetele a 180° per 10 minuti.
Le castagnole devono rimanere morbide, vanno mangiate fredde e si possono conservare per alcuni giorni in contenitori chiusi ermeticamente.
 
Annunci

16 thoughts on “Castagnole di Ventimiglia

  1. Le castagnole devono essere una squisitezza e anche la festa di San Secondo è un bel momento di tradizioni ritrovate. Mi fa venire in mente gli anni in cui ho abitato in campagna, dove a maggio c’è ancora un’importante “sagra”, durante la quale si gira tra i chioschi gastronomici assaggiando risotto, vino Bardolino, asparagi e uova sode conditi con l’olio del Garda e si può ballare in piazza.

    • come il famoso nodo d’amore di Valeggio di cui papà mi ha parlato spesso….noi qui li chiamiamo festini…ce ne sono tantissimi nei paesi dell’entroterra….si mangia benissimo e ci si diverte tanto…come una volta….altroché disco!!!

  2. Quindi sto scrivendo a “festa in corso” mentre c’è chi assapora castagnole e chi guarda in cielo i fuochi pirotecnici! 🙄
    Questi dolcetti, a parte il nome, nulla hanno a che vedere con le castagnole del Carnevale e a giudicare dagli ingredienti sono anche più buone, cioccolatose direi! 🙂 E cuociono in un attimo, caspita! 😳
    Ho apprezzato molto quel tuo “vanno mangiate fredde” 😦 … avevi capito che aperto il forno stavo già tirandone via una, vero??? sgrunf!
    un abbraccio

  3. Oh *-* Ventimiglia..da quando son piccina, tutte le estati torno al mare a Ventimiglia, anche solo per qualche giorno.. complimenti per il blog, da oggi hai una nuova follower 😉 A presto, TheLittlePots.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...